Tag: cavo tesla

cavo ricarica auto elettrica

Cavo ricarica auto elettrica: liscio o spiralato?

Cavo ricarica auto elettrica: scegliere il modello liscio, oppure quello a spirale? Quali sono le differenze e perché è opportuno considerare ambedue le opzioni, per comprendere qual è la migliore per le proprie esigenze? Questa breve guida intende rispondere ad ambedue le domande, al fine di guidare i proprietari di auto elettriche alla miglior scelta. Cavo auto liscio Modo 3 / Tipo 2 Si tratta dell’opzione più classica: il cavo ricarica per auto elettriche più acquistato in assoluto. La sua potenza può variare da trifase, a monofase, influenzando i tempi di ricarica. Nello specifico, il cavo Modo 3 monofase eroga fino a 7.4 kW, mentre il cavo Modo 3 trifase arriva ad erogare fino a 22 kW. Prendendo come riferimento Mennekes, la casa di produzione leader del mercato, il cavo Modo 3 liscio, sia esso trifase che monofase, è disponibile in due lunghezze; 7,5 mt e 4 mt. Chiaramente, la lunghezza del cavo è un importante valore da considerare. Per esempio, per le auto più grandi, come ad esempio il suv elettrico, è consigliabile optare per il cavo più lungo. D’altro canto, sul cavo Modo 3 da 4 mt è possibile risparmiare leggermente sul prezzo di listino. Cavo spiralato auto Modo 3 / Tipo 2 Il cavo spiralato per auto elettrica costituisce una soluzione intelligente per poter ricaricare il veicolo preservando la pulizia del cavo stesso, ma anche della custodia e della vettura. La particolare forma del cavo auto a spirale consente infatti di evitare il contatto con il suolo. Il cavo Modo 3 / Tipo 2 spiralato si differenzia dal cavo liscio non solo per quanto riguarda la forma, ma anche rispetto alla potenza ed alla lunghezza. Questo modello, che Mennekes produce in modalità trifase, eroga fino a 11 kW ed è lungo 4 mt. Se la lunghezza del cavo e la potenza erogata sono inferiori rispetto al cavo auto trifase liscio, la praticità del cavo è nettamente superiore. E’ infatti più facile da collocare nell’abitacolo o nel bagagliaio dell’auto elettrica, poiché è altamente flessibile, mentre il cavo liscio è più rigido. Cavo auto elettrica spiralato o lsicio? Dopo aver annoverato le differenze tecniche, è opportuno specificare che, invece, per quanto riguarda la qualità dei materiali, la sicurezza e la durevolezza, questi valori non cambiano tra i due modelli. Entrambi robusti e resistenti, anche qualora dovessero essere calpestati dall’automobile, i cavi prodotti da Mennekes sono una garanzia di massima affidabilità ed efficienza. Per scegliere tra il cavo Modo 3 spiralato e il cavo Modo 3 liscio è quindi opportuno porsi le seguenti domande:

Leggi Tutto »
come ricaricare la tesla a casa

Come ricaricare la Tesla a casa: tutte le opzioni

Come ricaricare la Tesla a casa? E’ possibile trarre vantaggi dalla ricarica domestica della Tesla? Questa breve e semplice guida intende schematizzare tutti i concetti, per semplificarli al massimo e fornire le informazioni necessarie in modo pratico. Ricaricare la tesla a casa: ecco cosa sapere Ecco come ricaricare la Tesla a casa con i cavi giusti E’ meglio la ricarica domestica o presso le stazioni pubbliche? Non ci sono dubbi sulla risposta di questa domanda: ricaricare l’auto elettrica a casa non è solamente comodo, ma alla lunga porta a numerosi vantaggi. Infatti, la ricarica domestica, essendo più lenta di quella super-veloce delle colonnine di ricarica pubbliche, permette di preservare la batteria della Tesla. Ove possibile, sarebbe opportuno evitare anche i Supercharger Tesla, optando per la ricarica domestica. Il proprietario Tesla più attento, riserverà le ricariche pubbliche veloci per soli momenti di necessità e per quando si mette in viaggio verso lunghe destinazioni. Chiaramente, per ottimizzare tempi e costi di ricarica della ricarica domestica, la soluzione ideale è quella di installare una Wallbox, oppure una colonnina di ricarica residenziale. Come indicato nella sezione precedente di questa guida, i cavi possono essere sia quello Modo 3 / Tipo 2 trifase, che quello Modo 3 / tipo 2 monofase. Quello che conta, per allungare la vita della Tesla e della sua batteria, è adoperare un cavo ricarica sicuro e di qualità, pertanto si consiglia di scegliere tra i cavi proposti dal produttore dei cavi Tesla (Mennekes), che sono anche disponibili nel nostro Shop. E’ altresì possibile considerare l’installazione di un impianto fotovoltaico che possa alimentare la sorgente di ricarica. Oltre ad essere una soluzione green, é il segreto per risparmiare sui costi di ricarica dell’auto elettrica. Vi sono anche altri accorgimenti che possono essere adottati per non rovinare la batteria della Tesla e sono indicati nella guida: Preservare la batteria dell’auto elettrica: così eviti di rovinarla!

Leggi Tutto »
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna allo Shop