Cavi Monofase

Cavi monofase: consentono di ricaricare l’auto elettrica tramite una Wallbox monofase o colonnina monofase.

Il cavo monofase per auto elettrica sfrutta la corrente monofase, un sistema di distribuzione elettrica che utilizza una sola tensione alternata. L’energia elettrica viene trasmessa attraverso un unico filo conduttore, più un filo di terra per la sicurezza. La corrente massima può variare da 10A a 32A.

Il grande vantaggio dei cavi monofase è che sono generalmente più economici rispetto ai cavi trifase. Tendenzialmente si adoperano nell’ambito residenziale, poiché compatibili solamente con sorgenti di ricarica monofase.

Con un cavo monofase da 16A è possibile ricaricare un’auto elettrica con una batteria da 50 kWh in circa 4 ore, pertanto, con un cavo monofase da 32 A, come quelli prodotti da Mennekes, il tempo di ricarica si riduce.

Tuttavia, questo cavo non è studiato per la ricarica veloce dell’auto, bensì è stato progettato per la ricarica domestica, quella che, per esempio, può avvenire durante la notte.

Inoltre, le ricariche notturne, spesso permettono di risparmiare rispetto alle ricariche diurne, poiché molte delle tariffe proposte dai fornitori di energia, consentono un notevole risparmio per l’utilizzo notturno della corrente elettrica.

In conclusione, i cavi monofase rappresentano una soluzione economica per la ricarica delle auto elettriche. Sono ideali per chi ha la possibilità di ricaricare l’auto a casa, tramite Wallbox o colonnine di ricarica con potenza limitata.

E’ necessario tenere a mente che la potenza di ricarica monofase dipende dall’impianto adoperato e dalla capacità di ricarica dell’auto.

È altresì importante scegliere un cavo di ricarica di qualità per garantire la sicurezza e la durata del sistema di ricarica dell’automobile.

Visualizzazione del risultato