Cavo per colonnine ricarica auto elettrica: quale serve?

Cavo per colonnine ricarica

Cavo per colonnine di ricarica dell’auto elettrica: quale scegliere? Come ricaricare l’auto elettrica in modo sicuro ed efficiente?

Per rispondere a queste domande in modo semplice e schematico, è prima necessario chiarire un punto fondamentale: la carica che avviene tramite stazioni pubbliche veloci, alla lunga, potrebbe rovinare la batteria della vettura nel caso si decidesse di adoperare un cavo di scarsa qualità. Per questo motivo è importante optare per un prodotto di alta qualità, prestando attenzione alle caratteristiche che contraddistinguono un buon cavo.

Caratteristiche di un buon cavo per colonnine di ricarica auto elettrica

  • Il cavo è prodotto secondo gli standard qualitativi Europei ed ha il marchio CE.
  • Il cavo è dotato di sistemi di sicurezza integrati ed è prodotto con materiali sicuri.
  • Un buon cavo ricarica, senza dubbio, proviene da fonti sicure: il cliente dovrebbe essere messo in condizione di conoscere chiaramente tutti gli estremi del negozio / e-commerce del venditore ed il produttore del cavo.
  • Il cavo sicuro e di alta qualità ha un marchio di fabbrica: si suggerisce di evitare cavi “anonimi” e senza brand ben identificabile, poiché potrebbe risultare difficile risalire al produttore del cavo. A causa di questo problema, potrebbe essere quasi impossibile accertarsi che il cavo ricarica sia prodotto realmente con materiali di qualità e secondo gli standard di sicurezza Europei.
  • Il produttore del cavo rispetta le normative inerenti la garanzia, che per i clienti privati è sempre di 24 mesi (salvo l’aggiunta di una estensione di garanzia), mentre per le vendite B2B, la garanzia potrebbe variare da 12 mesi a 24 mesi.
  • Il prezzo del cavo ricarica dovrebbe rientrare nella media del mercato: un prodotto troppo economico potrebbe non essere di qualità. Tuttavia, possono esserci dei cavi ricarica per l’auto elettrica in offerta. Monitorare gli e-commerce specializzati consente di cogliere l’occasione non appena questa si presenta.
  • Il cavo di ricarica dell’auto elettrica è un prodotto che dovrebbe essere progettato per durare nel tempo, pertanto è opportuno affidarsi a chi offre una continuità in termini di assistenza post-vendita, evitando, se possibile, l’acquisto di cavi di seconda mano, ricondizionati e messi in vendita da privati.
  • Chiare indicazioni di compatibilità non solo semplificano la vita, ma danno certezze circa la serietà sia del venditore, sia del produttore. La ridondanza di informazioni confusionarie può infatti trarre in inganno e il rischio di acquistare il cavo sbagliato può essere alto. E’ quindi necessario ridurre ai minimi termini la questione:
    -> alle stazioni di ricarica pubbliche Europee ci si aggancia tramite il cavo Modo 3;

    -> salvo diverse indicazioni del produttore dell’automobile elettrica, il connettore d’ingresso del
    cavo nella vettura è lo standard Europeo, denominato cavo Tipo 2;

    -> esistono cavi monofase, adoperabili solo con impianti energetici monofase, e cavi trifase,
    che sono adoperabili sia con colonnine e Wallbox trifase, che monofase. Generalmente, le
    stazioni di ricarica pubbliche sono di tipo trifase, pertanto il cavo consigliato e adoperabile
    pressoché ovunque, è il cavo trifase (3 PH);

    -> in conclusione, per le colonnine pubbliche, in Europa, il cavo Modo 3 / Tipo 2 trifase (3PH)
    è quello consigliato per avere la certezza di poter ricaricare pressoché ovunque (salvo diversi
    connettori d’ingresso, valore definito “Tipo” e specificato dal produttore dell’auto elettrica).

Ricaricare l’auto elettrica: stazioni di ricarica pubbliche o Wallbox?

Cavo per colonnine ricarica

La scelta migliore, per ricaricare l’auto elettrica, è senza dubbio quella di installare una Wallbox domestica: in questo modo si può gestire al meglio il processo di carica, adattandolo alle proprie abitudini e sfruttando, così, il pieno potenziale delle auto elettriche.

Le colonnine di ricarica pubbliche sono un’ottima soluzione quando ci si trova in viaggio, soprattutto per la loro capacità di eseguire la ricarica veloce dell’auto elettrica. Tuttavia, proprio per la velocità di ricarica, questa soluzione dovrebbe essere adoperata solamente in quella circostanza ed eventualmente in caso di necessità, ma è sconsigliabile adottarla come abitudine troppo frequente.

Come anticipato all’inizio, infatti, la ricarica veloce dell’auto elettrica può, alla lunga, compromettere le performance della batteria. Per preservare al massimo quest’ultima, oltre a scegliere un cavo ricarica di qualità, possono essere prese alcune piccole precauzioni, che però fanno la differenza.

Scopri di più nel post “Preservare la batteria dell’auto elettrica: così eviti di rovinarla!”.

Trova il tuo nuovo cavo per le colonnine di ricarica nella la nostra selezione di cavi trifase nell’area Shop !

CONTENUTI RECENTI
ARCHIVIO
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna allo Shop